Categorie
Poesia

Alla mia Regina


castelli1

Un fiore gentile  

che passa, trascorre,

continua a fiorire e fiorire

modesto come festa per pochi.

.

Poi l’ostinato pensiero

del mio desiderio insistente

di aver proprio te

come amante.

.

Abner©Rossi.

Giovedì 20 Gennaio 2022.

Categorie
Poesia

L’ignoranza d’amore


orvieto10

Umbratile boccuccia secentesca,

barocche scarpe verdi con le borchie,

vesti di marmo dai secoli scolpite

nel modo e alla maniera dell’attesa.

.

Questo mi appari!

.

Se è pur vero che sono un vecchio stolto

è anche vero che ho visto un po’ di tutto

dall’abisso del cielo all’ignoranza

dove di mondo in mondo si trapassa,

dove il dolore procura fantasia,

dove si fa esperienza e non si impara.

.

Ora son qui di fronte a troppi anni

che scopro il tempo perso e lo raccolgo

in mazzi stretti di pungenti ortiche

intento a fingere fiori profumati

da chiudere tra le pagine di un libro

scritto sul serio come fosse vero.

.
Per poi bruciarlo mentre ti ricordo.

.

Abner Rossi.

20 Gennaio 2022

Categorie
Poesia

Ancora Maria


manonellamano

Maria pensiero e sogno,

spesso insonnia. Maria il cui respiro stesso

mi innamora. Maria bacio,

corpo, corpo, amante antica

e giovanissimo fiore

socchiuso e nascosto.

.

Maria vita fresca, sempre nuova,

Maria vento eccitante e tempesta,

sangue che pulsa,

isola amica per le stanche vele.

.

Maria ombra fedele, odalisca.

Maria lacrima chiara,

Maria per sempre,

fiume, seme, betulla.

.

Abner Rossi.
martedì 18 Gennaio 2022.

Categorie
Poesia

Il Finferlo obliquo


misantropo

Nessuno sa davvero cosa sia

sui prati molli spesso si fa fungo,

in quelli asciutti è un arbusto strano

che sembra alieno ad ogni spiegazione

si sa soltanto che rimanendo obliquo

sfugge, s’imbosca, è un opportunista

che raramente ad altri manifesta.

.

Sorride senza faccia ed è felice.

.

Se fosse un uomo…

Se fosse un uomo sarebbe un solitario

senza mai fare un passo che sia uno

esce di notte a caccia di risposte

buca con gli occhi ciò che lo circonda

ha sempre sete e non mangia mai,

sempre tradisce ogni aspettativa.

.

Presto sarà specie dominante

quella che non ha mani, piedi, sentimenti

quella che prende solo e non da niente

perfetto, obliquo, quasi senza mente,

popolerà la terra e l’Universo.

.

Abner Rossi (sabato 15 gennaio 2022)

Categorie
Poesia

Gré — Gra – Gradisca


(variations sur un thème)

J’ agréais presque tout de Gradisca
y compris le gradient de tolérance
de chaleurs presque impossibles à atteindre
sauf dans tous ces agréables après-midi
de nos câlins jamais nocturnes
et jamais désagréables, je dois avouer.

Sur ton canapé
en cette étoffe gracieuse de roses d’antan et sur ses coussins
nous flirtions et cherchions  des films
dans des chaînes publicitaires, principalement,
où les rôtis foisonnent comme une condamnation.

Ma chère Gradisca, je te sais gré,
je te prie d’agréer ma gratitude éternelle,
ma maîtresse de rêves et de secrets encore chauds.

Abner Rossi – Fiorenza Dal Corso

sabato 15 Gennaio 2022