Categorie
Poesia Teatro

In altro mondo


In altro mondo

 

In un’altra vita,

in epoche bagnate nel futuro

dove la luna brilla a mezzogiorno

in un cielo gonfio di stelle.

 

In altro sogno

dove il sole è a picco a mezzanotte,

dove il tempo impazzisca e compia

sempre un nuovo viaggio in piena pace.

 

In altra morte

dove la vita sia vissuta pienamente,

dove il rimpianto si arrenda e si denudi,

dove mistero resti, scorra e si propaghi

come sostanza e sangue di una specie.

 

In altro mondo

che vesta i panni dei perdenti e sia felice,

dei più, dei tanti e delle loro storie.

 

In altro scritto tutto da inventare

dove i pronomi non siano possessivi,

e gli alfabeti un bene collettivo.

 

Abner Rossi

31 agosto 2013

poesia depositata SIAE

cimitero

 

 

Categorie
Poesia

Una sola notte


Una sola notte

 

Aspetto che il sole offenda,

con la sua presuntuosa luce,

la passione di una lunga notte

dove i minuti sono apparenti,

dove due storie si confondono,

dove due bocche baciano il silenzio

prese in tutt’altro che scrivere

d’amore.

 

Una notte senza domani,

senza contorni e confini

dove tutto quello che serve

è dato una volta per tutte…

ed è mistero di fuoco e tempo.

 

Cosa credi che sia la luce del giorno

se non passione notturna

che si illumina?

 

Abner Rossi

 

immagine dalla rete
immagine dalla rete

 

Categorie
Poesia Teatro

O Donna…


O Donna…

 

O donna che di baci mi hai coperto,

io ti ho sempre vissuta come mare

bello e assolato, liquido e violento

spesso tempesta, quasi mai bonaccia,

vivo e profondo…di sale il tuo sapore.

 

O donna che di sogni mi hai dipinto,

abbiamo costeggiato le illusioni

e siam passati per guerre e delusioni,

qualche vittoria, molte interruzioni.

 

Mi hai visto ignudo dalle mie arroganze,

mi hai visto vero, timido e bambino,

hai visto il mio coraggio e la paura,

le mie ambizioni, i mille fallimenti.

 

Mi hai visto demolire vecchie strade,

prenderne nuove, consumare il tempo,

tutto il mio orgoglio, le mie vigliaccherie,

mi hai visto quando ho pianto per amore

e quando ho riso per le mie conquiste.

 

Hai visto almeno tre età della mia vita,

il trascorrere del tempo sul mio volto

il segnarsi di rughe delle mie spiagge.

 

Io non ho visto un solo cambiamento

sei ancora mare, sei ancora corpo e sogno,

sei ancora amore, come il primo giorno.

 

L’unico luogo che vivo come eterno.

 

Abner Rossi

11 maggio 2013

poesia depositata SIAE e protetta dal diritto d’autore

 

blu

Categorie
Poesia

Le Maschere


Le Maschere

 

 

 

Chiudersi in casa

dietro a potenti serrature

…oppure aprire tutto.

 

Scelte, opzioni, umane strategie,

stirando il tempo in modo che si adatti

in pensieri, apparenze, tentazioni,

al fascino lieve di maschere indossate.

 

Modi di essere e volere,

rappresentazioni stupende

raramente vere.

 

Ma è solo la strada che decide

e i passi che su questa sono incisi

e l’accettare che il vento non li veda

o li cancelli come superati.

 

Abner Rossi

9 Giugno 2012

 

Categorie
Poesia

Ora giorno luogo


Aspetta.

 

Se proprio devi andare

parti di giorno

quando c’è la luce.

 

Cambia programma,

parti di mattina,

fa’ che non sia di notte

la tua fuga.

 

Per te sarà lo stesso

una partenza,

un addio,

una storia bella

che non ha funzionato

e che finisce.

 

Per te sarà un’ovvia conclusione,

un capitolo chiuso,

un po’ di tempo perso

insieme a un uomo.

 

Ma io avrò il tempo

di prepararmi al peggio,

di affrontare la luce

che si abbassa,

di vivere il tramonto

un po’ per volta.

 

Avrò ore per abituarmi

potrò chiedere al tempo di fermarsi,

che mi risparmi l’arrivo della sera,

potrò sperare che non arrivi notte.

 

Avrò il tempo per…

 

trasformare la fine in una foto,

che blocchi per sempre ora, giorno, luogo,

che spenga la mia idea di fallimento,

renda la nostra storia un po’ speciale,

 

non quella di due esseri mediocri

che volevano molto

e non ce l’hanno fatta.

 

Abner Rossi