Categorie
Poesia

Altri giorni


Esistono altri giorni, amore mio?

Intendo giorni che sanno di segreto,
vissuti come fossero un regalo,
assenti da qualsiasi calendario,
privi di nome, capitati a caso.

Giorni  nostri, dipinti di passione,
dove non ci sono giorno e notte
e dove il tempo non trascorre e salta.

Senza ricordi, senza investimenti
ben lontani dal passato e dal futuro.

Eppure nostri più di tanti altri,
eppure vivi, eppure scritti a fuoco
nel luogo più profondo della Terra,
in quella grotta dove si conserva
la storia vera dell’anima del mondo.

Abner Rossi

#abnerrossipoesie #giampierobinipittore

 

Categorie
Poetry Teatro

In un metro quadro


Come da disposizioni vigenti in materia di salute starò alle regole e #iorestoacasa.

Voglio però affermare che per il sottoscritto un metro quadro è troppo spigoloso e preferirei di gran lunga un metro tondo. E’ più o meno simile e rispettoso ma, non avendo spigoli, potrò muovermi meglio, si potrà saltare, ballare, camminare in circolo, sfiorare i confini in modo dolce.

Mi chiedo – è nella mia natura farmi e fare domande – cosa accadrà se è quando finirà l’emergenza. Mi apparterrà ancora il mio metro tondo? Qualcuno mi verrà addosso appropriandosi di una precedenza che non ha? Un altro approderà con una barchetta domenicale e vorrà legarla nel posto mio o di altri? Qualcuno getterà il suo pacchetto di sigarette vuoto nel mio metro? Qualcun altro penserà che il rispetto è un valore inutile e disegnerà una svastica sul metro di altri? Un criminale ucciderà una donna perché suppone che lo spazio che lei occupa gli appartenga? Un politico gonfio di odio e profondamente malato affermerà che solo alcuni con la pelle come la sua, nato e vissuto nel suo piccolo paese, hanno il diritto di possedere un metro di spazio? Un cretino riprenderà a suonare i campanelli e i citofoni come facevo io a 10 anni? Tutte le pessime abitudini del nostro popolo, sempre in bilico tra grandezza e meschinità, riprenderanno il sopravvento?

Insomma sarà comunque durissimo superare questa fase e comune resterà storico questo periodo. Ma è anche l’occasione per portare nel nostro metro la civiltà di cui il nostro POPOLO aveva, ha e avrà bisogno.

Non vi abbraccio, né vi do la mano, ma spero che presto saremo di nuovo insieme in modo diverso.

Abner Rossi

Categorie
Poesia

Descrizioni


Zero vento,

il verde dell’aurora senza nubi,

un leggero arancione

contorna

il verde dei cipressi ancora nero

che la notte ha dipinto.

Sembra far giorno.

Dovrei sentirmi pronto

e non lo sono.

Da anni non scommetto sul futuro.

Abner Rossi

6 maggio 2016

mattina -16 febbraio

Categorie
Poesia

Scriverti nuda come sei


Eccoti qua
bella come un’alba che respira
(dopo una notte da dimenticare),
come un ricordo che lascia cicatrici,
come la mia donna quando incanta.

Eccomi qua
a scrivere ciò che a volte mi sussurri
ed altre gridi per quanto sono sordo.

Fossi più serio non ti scriverei
ti lascerei laggiù dove sei nata
dove il mio caos impera e tira vento,
dove non mi è permesso d’arrivare,
dove tutto è ridicolo al confronto.

Fossi più serio ti cancellerei !

Abner Rossi
martedì 26 aprile 2016

abner

Categorie
Poesia

Odori di ieri


 

Sanno d’ignoto

le pagine del nostro calendario

scivolando per terra come foglie.

I giorni trascorsi

stanno nei piatti sporchi con la muffa,

nei fiori secchi di quel vecchio vaso,

nelle parole che ti avevo scritto,

nel mio futuro che si sovrappone

identico a se stesso e che fa male.

Vita, la mia, che s’irruvidisce…

mentre trascorre cieca e mi consuma

e il cuore, ormai seduto, si rallenta.

Abner©Rossi

Martedì 12 gennaio 2016

foto prelevata dalla rete
foto prelevata dalla rete