Posts Tagged ‘ poesia d’amore ’

Descrizioni


Zero vento,

il verde dell’aurora senza nubi,

un leggero arancione

contorna

il verde dei cipressi ancora nero

che la notte ha dipinto.

Sembra far giorno.

Dovrei sentirmi pronto

e non lo sono.

Da anni non scommetto sul futuro.

Abner Rossi

6 maggio 2016

mattina -16 febbraio

Annunci

Così bella ai miei occhi


Le mie mani

intorno alle strade dei tuoi capelli

per preparare un bacio,

poi sulle tue guance lisce.

 

Le parole degli occhi

così antiche e rituali

da non avere voce,

l’avvicinarsi del desiderio

fatto solo di pelle

eppure profondo da scuoterci.

 

L’essere per essere domani,

il trasmettersi uno nell’altra

come di festa per due metà.

 

Troppo semplice creder solo amore

questa notte di miracolo,

questa abitudine grandiosa

del volerti, prima di tutto,

del sangue che vola e corre,

della frequenza urlata del respiro

del perdersi

nella morte provvisoria

che ci regaliamo per rinascere.

 

So che non vorrei nessun’altra

qui distesa, mentre mi infiammo

e mi spengo.

 

Abner Rossi

4 maggio 2016

donna

 

Scriverti nuda come sei


Eccoti qua
bella come un’alba che respira
(dopo una notte da dimenticare),
come un ricordo che lascia cicatrici,
come la mia donna quando incanta.

Eccomi qua
a scrivere ciò che a volte mi sussurri
ed altre gridi per quanto sono sordo.

Fossi più serio non ti scriverei
ti lascerei laggiù dove sei nata
dove il mio caos impera e tira vento,
dove non mi è permesso d’arrivare,
dove tutto è ridicolo al confronto.

Fossi più serio ti cancellerei !

Abner Rossi
martedì 26 aprile 2016

abner

Frammenti


Piove da giorni

qualche nube, piena,

sfiora la terra.

 

Nelle pozze al piano

rimbalzano gocce

mimando una danza.

 

Bagnato

canta il passero maschio

mentre si ripara

nel cipresso.

 

La luce è grigia

come argento ossidato.

 

Niente muove

anche i pensieri stanno

rasoterra.

 

Tutto il bello che c’è

è una promessa.

 —

Abner©Rossi

17 febbraio 2016

abner1

Cyrano


Si je choisissais un vers,

une métaphore, un lien,

je pourrais dire qu’il pleut!

Il pleut ma poésie sur tes cheveux

et sur ta bouche elle peint des baisers

C’est toi Roxane?

Il est tard, ma chérie, trop tard

Mourir d’amour c’est rien si tu m’aimes,

mais je pars. La lune appelle

et mon heure s’enfuit avec le temps.

Je laisse mon épée,

mon amour, mes rêves, ton sourire.

Je tourne mon nez à l’orient

il fait si froid.

Je revois mes copains,

nos défis au fil de l’épée,

je suis arrivé au bout de ma permission

et je chante.

C’est toi Roxane? C’est toi, mon amour?

Tu deviens du brouillard déjà,

mais je sens ton parfum.

Approche tes lèvres aux miennes

et je pourrai dire qu’il pleut…

des gouttes d’amour baignent mon corps

enfin!

Je pars, Roxane,

je te laisse un poème.

___

Traduzione di Fiorenza©Dal Corso

della Poesia Cyrano di Abner©Rossi

cyrano

E stanno tutti bene


 

Fosse stata di fuoco la promessa

non si sarebbe spenta al primo gelo.

Felicità scomparve all’improvviso

di fronte a un bivio non visto

di due strade che avevi costruito

a mia insaputa, forse nottetempo,

quando, fatto all’amor, infin si sogna.

Come tu sai può portar lontano

ciò che preme sul cuor quando si è soli

quando desiderio muta in pensiero,

quando libertà bussa alla porta.

Io stavo bene come prigioniero

dello star con te da tanto tempo,

tu prigioniera non lo sei mai stata

e non sai niente delle mie catene.

Abner Rossi

(31 gennaio 2016)

Imperfetto presente


Siamo nella nebbia dell’inverno
qualche luce lontana, dei rumori
di un’alba cittadina come tante,
un viale illuminato dritto al centro.

questo è dove si appunta il mio sguardo,
fisso e di uomo distratto,
la mia attenzione stamani è dirottata.

ho lasciato un letto ch’era un fuoco
come solo tu lo sai incendiare
ed io come tu sai non sono acqua.

I nostri fuochi producono calore,
lava proveniente dall’inferno
che mentre sale vola, vola sempre.

Cenere d’argento innamorata,
nessun fumo.

A volte creiamo isole dal niente,
altre addirittura le affondiamo.

tutto ciò che sembra sesso invece è amore,
sempre una passione travolgente,
una carezza impressa sulla pelle.

Abner Rossi
8 gennaio 2016
Dipinto di Daniela Grifoni

Dipinto di Daniela Grifoni