Categorie
Poesia

Forse torno o forse vado via


bini nuova

Quel forse torno o forse vado via

al passar delle nubi sulla luna

come per fermarsi e poi sparire

l’acqua alla riva che batte sulla sabbia

passando sopra il segno precedente.

Due adulti amanti che guardano l’amore

consumarsi, come dei sorpresi spettatori

quando si va, si cedono le armi a quel silenzio

e si rinuncia prendendo vie diverse lentamente

sentendo dentro due versioni e cancellando

quel tanto amore ridotto in due parole.

Ci rivedremo? Volendosi bene?

Tanto per farsi male ancora inutilmente

con quel forse torno o forse vado via…

con quella luna, le nubi, il mare, tutto il niente

chiuso dentro ai pugni e sulle labbra.

Abner Rossi (testo) – Giampiero Bini (immagine)

Martedì 20 aprile 2021.

Categorie
Poesia

Quel qualcosa di altro


10 ottobre
dipinto del Pittore Giampiero Bini

A volte, ma sempre più spesso

mi serve saperlo da te

se sono o non sono

se volo, se resto, se parto o ritorno.

 

Quando, per farti un esempio,

le parole stridono all’angolo

del non detto, non voluto, ma bello

o rimangono oltre non so bene cosa.

 

Mi serve saperlo da te

se sono un giardino in collina

oppure qualcosa di strano per te

che cammina per te e da te si allontana.

 

Mi serve sapere da te…

 

l’ora del giorno, se ho sete, se ho sonno

e sei te che io bevo, sei te che io dormo

è per te che non trovo le giuste parole

e quando le trovo è da solo che parlo di te.

 

È da te che ricavo il mio nome e l’età

come sillabandoti in baci bugiardi

per quel troppo desiderio poco tenero

mentre è a te che io chiedo i colori del sogno.

 

Mi serve saperlo da te

se sono o non sono, chi sono

se volo, se resto, se parto o ritorno.

se vedo, se corro, se ancora ti amo.

 

Ma non sto parlando d’amore

A quello non credo, quello è qualcosa di altro.

 

Abner Rossi – giovedì 15 aprile 2021.