Categorie
Poesia

Indubbiamente tu


Indubbiamente tu

 

 

Nel dubbio

cavalco nuvole, spengo le candele,

conto lune, nascondo i compleanni.

 

Nel dubbio

cerco grotte calde,

golfi accoglienti e sabbie antiche,

risacche ridenti molto generose.

 

Nel dubbio

scrivo di grandi amori,

di battaglie e di invincibile eroi,

tanto per distrarmi dal tuo volto.

 

Nel dubbio

ho smesso di produrre fantasie

e osservo bene quello che mi dai.

 

Nel dubbio

ho imparato a cancellare i dubbi,

non sei tenuta a darmi vero amore.

 

Amare è tutto meno che un dovere

ed io, nel dubbio, cerco grotte calde,

golfi accoglienti e sabbie antiche,

risacche ridenti molto generose.

 

Niente battaglie e nemmeno eroi,

la mia penna oggi non lavora.

 

E mi perdo nelle pagliuzze dorate

dei tuoi occhi.

 

Abner Rossi.

16 dicembre 2012

384

Categorie
Poesia

Il sangue di Vulcano


 

Il sangue di Vulcano

 

 

 

Come mano che migra

 

a caccia di nuove odissee,

 

di riti barbari e veri

 

e di giochi più invadenti e sinceri

 

del circospetto amore…

 

 

 

Io ti cerco

 

e spesso ti inseguo per praterie sognate,

 

vette, valli profonde, assenze.

 

 

 

E non pensare di potermi sfuggire

 

negli infiniti spazio-temporali

 

delle tue apodittiche giustificazioni.

 

 

 

Nei cieli dove le parole,

 

come nubi si inseguono nere,

 

non c’è spazio per noi due

 

così antichi da essere la novità

 

dei tanti secoli a venire.

 

 

 

E non rifugiarti nel silenzioso niente

 

degli imbarazzi circospetti ed ipocriti.

 

 

 

Io nel silenzio cerco il respiro accelerato

 

e nel niente il sangue di Vulcano

 

 

 

ed è proprio lì che voglio condurti.

 

 

 

Se vuoi, stasera,

 

potrai chiamarlo amore.

 

 

 

 

 

Abner Rossi

 

30 Novembre 2012

 

amore

Categorie
Poesia

Indietro di due passi


Indietro di due passi

Ti guardo spesso

quando sei di spalle,

nelle cose comuni di ogni giorno.

Immagino i tuoi pensieri,

le strade dove corri,

dove sei stata stanotte

nei tuoi sogni,

se c’ero anch’io,

cosa abbiamo fatto

o se mi hai lasciato

da solo in questo letto.

Sei libera di andare dove vuoi,

ma se mi porti con te

mi fai felice.

Starò in silenzio

senza disturbarti,

sarò ciò che non sono nella vita,

imparerò ad essere discreto,

ti seguirò indietro di due passi,

rispetterò i luoghi che frequenti

ed anche i tempi

lunghi o brevi dei tuoi sogni.

Se non mi vuoi,

se sogni luoghi, esperienze,

dove sei da sola

o vita solo tua,

o tue avventure, tue fantasie,

tuoi desideri privati

di cui non faccio parte,

non è importante,

o se lo è non posso farci niente.

Mi basterà aspettarti

al tuo ritorno,

per guardarti negli occhi

finalmente,

sperando di vederti sorridente,

felice di svegliarti,

per riprendere insieme

il nostro sogno.

Abner Rossi