biografia


Lettere

Abner Rossi – autore teatrale, regista, poeta

Studi:

  • Scuola media superiore (liceo Scientifico)
  • Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze
  • Diploma presso la “Post Graduate School of Psychotherapy” come supervisore di Psicoterapeuti di gruppo e Insegnante di tecniche corporee finalizzate alla consapevolezza del movimento e indirizzate alla recitazione.
  • Insegnante di Bioenergetica finalizzata alle arti sceniche

 

1977 / 1980

 

  • Responsabile del Settore “Organizzazione” dell’ ARCI di Firenze
  • Membro della Direzione Regionale dell’ARCI Toscana

 

Dal 1977 fino al 1980, proprio per gli incarichi qui citati, è in contatto, conosce e partecipa in vario modo alla emersione dell’importante gruppo di comici toscani (Alessandro Benvenuti, Athina Cenci, Francesco Nuti etc.

 

Conosce e frequenta Roberto Benigni (fino al trasferimento dell’Attore a Roma) e ne segue il periodo della scrittura del Film “Berlinguer ti voglio bene”

 

1978 / 1983

 

Dirige la scuola di Teatro di Artemusique Européenne (finanziata dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali) e fonda tre diverse compagnie professionistiche.

 

  1. Donne InScena”,
  2. Compagnia degli Strami”,
  3. Compagnia Teatro Classico”.

 

Con queste porta in scena alcuni lavori originali, che lo vedono impegnato anche come autore, come “Le voci della luna”, “Monologhi per organi caldi” (Dedicato allo scrittore Charles Bukowski), “Gershowitz” visioni oniriche sulla morte di George Gershwin e lavori drammaturgici come “Il Berretto a Sonagli”, “Sogno di una notte di Mezza Estate”, “L’Avaro”. “L’uomo dal fiore in bocca”.

 

  • Parallelamente a quanto sopra, fino al 2000 conduce stage di lavoro corporeo indirizzato al teatro in Italia (Sarzana, Firenze) e in Svizzera (Lugano)

 

Dal 2000 elabora un personale metodo di insegnamento che integra le tecniche classiche di recitazione con i vari elementi legati alla gestalt therapy, alla bioenergetica e allo psicodramma moreniano.

 

2002 – firma la regia in Lituania della prima mondiale assoluta dell’opera inedita (e mai rappresentata prima) di Léo Ferré “L’Opéra du Pauvre” con l’Orchestra Sinfonica ed il coro della Lithuanian State Symphony Orchestra diretta dal Maestro Gintaras Rinkevicius. Per questa regia Abner Rossi ottiene il plauso ufficiale della “Associazione di Registi teatrali e cinematografici Lituani”.

 

Sempre nel 2002 un’altra produzione originale dedicata al tango dal titolo “La notte delle Dee del sogno” per voce, quartetto d’archi e danza contemporanea, viene rappresentato e premiato al prestigioso Festival “Portovenere Donna” a pari merito con Luciana Littizzetto.

 

Nello stesso anno assume la carica di Responsabile della Organizzazione del “Versilia Jazz Festival” e collabora con la Direzione artistica di questo Festival, con la quale da vita, nel 2004, al Premio Internazionale “Premio Musica Europa”

 

2003 – il Comune di Pontremoli gli affida la direzione artistica del Teatro della Rosa che viene riaperto dopo alcuni anni di chiusura per restauro

 

2005 – Ancora come autore in una produzione originale, “Fiori d’Amore e d’anarchia”, interpretato da Anna Maria Castelli, partecipa al primo “Festival Teatro – Canzone Giorgio Gaber” (Viareggio – Cittadella del Carnevale”)

 

2005 – Inizia la sua collaborazione con il Maestro Luis Bacalov (Premio Oscar per le musiche del Film “Il Postino”) ed insieme producono un memorabile Cd dedicato al tango e a Carlos Gardel dal titolo “La meravigliosa avventura di Carlos Gardel”, distribuito in Italia per “i Materiali Musicali” del quotidiano “Il Manifesto”.

 

2006 – Sempre per Luis Bacalov e per la cantattrice Anna Maria Castelli, scrive i testi e firma la messinscena de “La meravigliosa avventura del tango”. Questo recital, che ha ormai al suo attivo sia in Italia che all’estero oltre 60 repliche, riscuote ancora oggi un grande successo di critica e di pubblico.

 

2007 – Si occupa della “ripresa” e della tournée dello spettacolo teatrale “Borges in Tango”, scritto, diretto e interpretato da Giorgio Albertazzi.

 

2007 – Scrive il copione teatrale di “Tu non eri che la notte” che verrà rappresentato nel 2008 e nel 2009 e che vede fra i suoi interpreti l’attore cinematografico Omero Antonutti ( “Padre Padrone”, “La notte di San Lorenzo” “Kaos”, “I banchieri di Dio”, “N, io e Napoleone”, “La ragazza del lago”, “Miracolo a Sant’Anna” etc.).

 

2008 – Viene nominato responsabile della Etichetta discografica Life srl e successivamente della etichetta Isabella Network Editore.

 

2008 / 2009 – scrive, rileggendo alcuni monologhi della poetessa Maria Gloria Grifoni, il copione di “Religioni Contro”, prodotto e rappresentato dal Teatro Coccia di Novara e che rinnova la sua collaborazione con il già citato Omero Antonutti-

 

2010 – Ha concluso la scrittura del lavoro di Teatro Canzone (genere creato da Giorgio Gaber) interamente originale dal titolo “Se io ho perso….chi ha vinto?”. In questa ultima produzione oltre ai monologhi, si è cimentato nella scrittura dei testi di alcune canzoni, musicate dal compositore Mario Berlinguer.

 

Ha al suo attivo più di trenta copioni teatrali originali, molti monologhi singoli (che sono entrati a far parte di materiale di studio e d’esame di diverse scuole di teatro in Italia e all’estero)

 

2010 – Lavora alla preparazione dei piani di regia di due lavori letterari (mai portati in Teatro) della scrittrice Dada Montarolo (edita da Mursia) dal titolo 1) Nessun Messaggio Nuovo (N.M.N.) e 2) La Valigia.

 

Tra il 2010 e il 2012 escono i suoi primi due libri di poesie: “Ascolta il vento” (2011), “Farfalle e rose” per l’Editore “Isabella Network Italia”.

 

Settembre 2012 – Scrive l’intero copione del Recital: “IL GRANDE ASINO VERDE – VARIAZIONI SUL TEMA DELLA FOLLIA”, che sarà interpretato dalla cantattrice Anna Maria Castelli, accompagnata al pianoforte dalla straordinaria pianista bulgara Ruth Pardo. 

 

    • Michele
    • 12 marzo 2012

    Mi complimento per ciò che è stato da te fatto. Ancor più per i nuovi progetti.

  1. desideravo sapere di te…complimenti…mi identifico in alcuni tuoi gusti ,sei straordinario…ero certa che amavi Gaber, Bukowski,il vino e l’anarchia…grazie

    • Dianne Carriker
    • 22 aprile 2014

    Ci ha fatto molto piacere conoscerti ieri. Hai vissuto una bellissima vita finora. Sono curiosa vedere l’evoluzione! Saluti, Dianne Carriker e Fausto D’Ambrosio

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: