Categorie
Poesia

Otello 2021


Ne avessi voglia potrei forse cantare

o scrivere per terra con un gesso

se il mal di schiena me lo permettesse.

.

Potrei, stasera,

giocar di fantasia un’altra volta

e averti nel mio letto anche stanotte.

.

Potrei pensare!…

Pensare che domani è un altro giorno

mettendo in ordine di tempo, modo

e in grassetto

tutte le tante infedeli circostanze

parlar di quel tale morto per amore

profumato di Gin, scadente ovviamente,

o della sua cirrosi da elefante

che a un certo punto se lo portò via.

.

Potrei andare a teatro,

oggi danno L’Otello per l’appunto.

Io parteggio per Iago ormai da sempre.

.

Non sono mai stato sospettoso, stanne certa

lo so da sempre che mi hai tradito e mi tradisci.

.

Abner Rossi (sabato 9 ottobre 2021)

otello

«Oh, guardatevi dalla gelosia, mio signore. È un mostro dagli occhi verdi che dileggia il cibo di cui si nutre. Beato vive quel cornuto il quale, conscio della sua sorte, non ama la donna che lo tradisce: ma oh, come conta i minuti della sua dannazione chi ama e sospetta; sospetta e si strugge d’amore!»
(Iago ad Otello, atto III, scena III, traduzione italiana di Cesare Vico Lodovici)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.