Categorie
Poesia

Delle mosche


L'uomo di spalle

Alla mia età

anche le trasparenze sono opache

come vetri sporcati dalle mosche.

.

E le parole suonano stonate

per l’uso improprio che ne viene fatto.

Amore? Si sa cosa vuol dire veramente?

Sembra un ideale arrugginito, spento

rubato a Dei romantici defunti,

che stride come chiave che non apre,

come un dire qualcosa che non vive.

.

Onore? Per favore passiamo a qualcos’altro!

Era un valore, adesso è una vergogna.

.

Poesia? Quale?

Quella di poeti saltimbanchi,

maestri nel citare il proprio cazzo

che vedono grande solo nello specchio

e in metafore, paragoni, raffronti,

parallelismi che sembrano innocenti.

.

E adesso?

Dove portare a spasso la mia penna,

femmina fino all’ultima goccia del suo

inchiostro?

.

Dove mi trovo vedo solo niente,

un niente messo bene, reso bello,

come copia di un cielo senza nubi,

come foto

di un fiore in boccio che non sboccia mai,

come un volto

che vive eterno e non conquista rughe.

.

Abner Rossi (sabato 9 ottobre 2021)

(riscrittura e aggiornamento di una precedente poesia)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.