Categorie
Poesia

L’Olimpo dell’inutile


finestre con scuri del 1600

A volte vado a capo troppo presto,

altre metto un punto e poi mi scordo

le storie che respiro e sto vivendo

mentre cammino non so bene quando.

.

Per esser chiaro, non mi importa molto

se discretamente sto invecchiando.

Sto volentieri a perdere del tempo

girando intorno come ad ascoltare

i suoni, i passerotti e le cornacchie,

 il fiore nuovo che sboccia là sull’erba.

.

Dicono che dovrei bere molta acqua

meglio camminarci sopra anziché berla

è impossibile scrivere qualcosa del buono

senza un bicchier di vino proprio accanto.

.

Mi sono ubriacato qualche volta

per festeggiare vittorie e fallimenti

ma preferisco farmi di sorrisi

dei tuoi, ad esempio, prima di un bacio.

.

Mi piace bere spesso

succo di ipotesi fermentate

e miliardi di ricordi ancor non pronti

ma dopo aver scritto altre poesie

inutili, caduche si, malsane anche,

ma sempre e totalmente innamorate.

.   

Abner Rossi (25 settembre 2021)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.