Categorie
Poesia

Ascolta il vento


abner-rossi

Ascolta il vento,

parla di gente che non ho conosciuto,

di popoli da me diversi per distanza,

di deserti e città, come di anni lontani

persi tra le cianfrusaglie dei ricordi.

Porta con se il suono aspro o dolce

di lingue che mi sono sconosciute,

di miserie, battaglie, vite all’inizio

o storie malamente già concluse.

Striscia sul sale di lontani mari,

di feroci passioni, speranze vaghe,

di felicità, di sogni, di vendute illusioni

di libertà ostinate e orribili oppressioni.

Ascolta il vento,

trasporta sempre piccole storie,

quelle grandi le lascia alle penne e libri,

alle tante umane presunzioni

e al dibattersi per non scomparire.

Parla di me e di te, del nostro incontro

della nostra vita, di ciò che siamo stati

dei nostri volti giovani all’inizio

e delle rughe che ci siamo scritte.

C’era del vento tiepido all’inizio

e dopo quello freddo degli addii.

Tra quei due venti pur così diversi

abbiamo scritto pagine d’amore,

dato colore ad infiniti giorni, dilatato ore,

dipinto con diversi pennelli ogni minuto.

Abbiamo dato vita al nostro tempo,

al nostro stare insieme burrascoso,

inventato abbandoni, splendidi ritorni,

periodi di silenzio, mai morbidi e sereni.

E siamo noi,

qui! Ancora e più di allora innamorati.

Abner Rossi (2 maggio 2021)

Una risposta su “Ascolta il vento”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.