Categorie
Poesia

Per fortuna la polvere


In giro fogli sparsi,

e libri che tappezzano pareti.

Alcuni quadri dai colori spenti,

portacenere pieni e ormai vietati,

penne di tutti i tipi e antichi appunti.

.

Specializzazioni ingiallite in vetri sporchi,

vestiti vecchi più di mille anni,

occhiali anni ‘70 privi di stanghette,

un leggio di legno pasto per i tarli.

.

Bottiglie che da tempo sono vuote,

un poggiatesta (scucito) per la cervicale,

la tua foto in bianco e nero sotto al cavatappi.

.

Un telefono bianco che si è fatto giallo,

una rubrica con nomi sconosciuti

persi per strada spesso inutilmente.

Migliaia di oggetti tutti pronti al crollo.

.

In testa un peso sempre micidiale

e per fortuna polvere che copre.

.

Abner Rossi.

16 dicembre 2020

Copyright©2020

5 risposte su “Per fortuna la polvere”

Oggetti che rivelano, nella loro incuria la consapevolezza del tempo sfiorito, la polvere ricopre gli oggetti ma non i ricordi… struggente rimpianto di ciò che non fu!! bellissima lirica!!

Questa polvere cade ..
Col ritmo di un anapesto.
Non aiuta , come potrebbe sembrare alla prima
lettura , rende “vecchi”i ricordi .
Hanno diritto di vivere con la dignità di ricordi , chiedono che si spalanchi la finestra .
Paura ? Sì, guardando fuori ci sarà nebbia ? ..
Da affrontare , anche se si teme possa essere più “dura” della polvere .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.