Categorie
Poesia

Compagni di viaggio


Conosco più confini che trincee,

dei primi so dei tanti attraversati,

troppi, sospetto, per una vita sola.

 

Delle seconde mi fan paura i topi,

i ragni, gli incidenti e gli imbecilli.

 

Sembrano soltanto accadimenti

qualcosa che la vita ti presenta,

piccole e grandi bestie,

compagni d’avventura e di viaggio,

allucinazioni,

di tanta gente che ami e che sparisce.

 

Insomma personaggi, maschere,

stonature, immagini confuse

e ricorrenti.

 

©Abner Rossi (29 ottobre 2020)

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.