Categorie
Poesia

Scrivo delle strade dell’alba


Scrivo delle strade dell’alba,

dei miei occhi che lacrimano al sole,

da sempre più adatti alla notte.

 

Scrivo per le mie smanie alcoliche

stupide almeno quanto me.

Per quel sesso rubato al tuo sonno,

per la tua infinita pazienza

mentre sopporti un vecchio

che avrebbe preferito chiudere

molto prima la partita.

 

Scrivo per l’autobus che non si ferma,

per un autista

impaurito dai miei sproloqui e maledizioni,

per la gente che cambia marciapiede,

per il mio stomaco ribelle,

per la scala della vecchia Chiesa

che mi accoglie anche stamani,

prima di eruttare l’Inferno.

 

Scrivo per la mia casa,

per le sue mura di ferro e pietra,

per la carta che copre le pareti

sulla quale, analfabeta,

scrivo da sempre un porco diario.

 

Abner Rossi

 

3 risposte su “Scrivo delle strade dell’alba”

Protagonista della notte, in cui gli occhi vedono con più chiarezza, tanti momenti di malessere fisico, morale, fino ai gradini della ” chiesa ” che ti accoglie.
Poi scrivi, ancira scrivi sul muro di casa tutta la tua disperazione.

In un momento di infinita angoscia,tutto si rivolta….La mente non ha più la capacità di connettere e tutte le vibrazioni del corpo esprimono il peggio di sé.

Scrivi perché sei un poeta
Lasci sempre parlare l’anima
Perché sei ascoltare il silenzio
Bellissime poesia …..grazie ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.