Categorie
Poesia

Elegia della infelicità


Non credo che con me sarai felice:

le illusioni

non sono cittadine del mio mondo.

E poi confesso che non mi interessa

ed anzi penso che essere infelice

sia quello che mi piace più di tutto.

Le pietre più di me sono felici…

hanno la consistenza necessaria,

io sono più polvere che pietra

e sempre volo via al primo vento.

I fiumi sono felici…

scorrono sempre nello stesso verso,

hanno certezza di arrivare mare.

Io invece vivo in molte direzioni

che al niente vanno senza soluzione

e proprio questo niente mi appassiona.

Spesso mi fermo

e più che andare, mi lascio trasportare,

ripenso, rileggo, torno sui passi fatti

e poi, senza rimpianti, siedo e aspetto.

Il vento è felice…

cambia da brezza a tempesta,

sfiora, accarezza, vola

e se si arrabbia, spezza.

Io volo solo in sogno e raramente

ed i miei piedi pestano la terra,

si sollevano più per abitudine che scopo

e, molto spesso, affondano nel fango.

Il mio vicino è felice…

canta, lavora, gioca, ride ed ama,

chiude i suoi occhi quando si fa buio,

va fingendo la vita ogni momento

è persino astemio

muore ogni notte e non rinasce mai.

Io amo la notte

quando devo sforzarmi per vedere,

quando le luci allungano le ombre,

sono stonato, le mie canzoni puzzano di vino

e sono più commedie che canzoni.

Tu sei felice…

quando mi guardi con le tue certezze

con quel misto di speranza e di passione

perché hai deciso che è l’ora dell’amore.

Io vivo bene dentro le mancanze,

ho i miei motivi per essere infelice,

lasciando la passione alla mia penna,

non amo mai guardando l’orologio.

E’ come se facessi un’altra strada,

che parte e torna nello stesso luogo,

senza la quale non mi sento vivo.

Credo di amarti e sottolineo credo,

meno di quanto credo in generale,

gioco

…se non ti perdo, poi non ti ritrovo.

Abner Rossi

 

8 risposte su “Elegia della infelicità”

Sei veramente un grande poeta
accattivante e stravagante
Sai rubare il cuore e far vibrare l’anima🌹❤
Complimenti per tutte le tue poesie ma questa mi è piaciuta
assai❗❗❗😘

L’ estemporaneità regala la felicità che dura poco e svolta subito appena la percepisci.
Una scontentezza innata, libertaria scalpita davanti alle sicurezze, ai tempi certi a cerimoniale che mettiamo in scena, certe volte per rassicurare chi ci sta davanti.
POESIA.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.