Quale me stesso


  

Camminando su ipotesi di strade

dettate da un pensiero giovane

che rimmarrà tale

anche se vecchio e immaturo.

 

Camminando

per foreste di eucalipti pietrificati

e fiori del carminio del sangue,

incoerenti

con le mie latitudini e principii.

 

Di cosa mi ciberò oggi?

Quale il piacere

che mi verrà offerto o negato?

Quale il transito delle comete

che da secoli mancano redenzione?

 

Quali le intenzioni di un domani

che deve ancora decidere se esserci

e che, in ogni caso,

non sarà gratuito?

 

Quale me stesso

sta decidendo adesso

di essere ancora vivo tra un po’

per concludere questi appunti

utili solo come passatempo

(misero)

nell’intervallo tra le guerre

che indosso?

 

Adesso dovrebbe piovere

ed io dovrei uscire, bagnarmi,

tornare fradicio alla partenza

e sedermi, aspettare.

 

Salvami amore!

Baciami.

 

Abner©Rossi

15 gennaio 2016

 

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: