Come alle gocce


 

Picchiettano sui vetri,

gocce

come riso alle nozze,

ritmano racconti al presente

in nuove versioni.

Non nei suoni di sogno,

non nello scendere sui vetri

non nel vento che le porta

parlano.

Sono come un passo di marcia

dall’alto in basso,

per modestia e per gravità,

loro che potrebbero dirci del cielo

o del tempo che le ha viste mare.

Tutto sta nella semplicità

della medesima direzione

sempre fantasticamente dissimile.

In loro mai nessuna somiglianza,

né le ho viste percorrere la stessa via,

forse ho visto il loro accoppiarsi

per farsi piccolo lago e ritrovarsi

insieme.

Vorrei che tale fosse la mia vita

che nasce, cade, infine si ritrova,

scivola sul vetro senza macchia

crea moderni dipinti con dei suoni

poi come è nata, poi si ritrova

e semplice finisce.

Abner Rossi

4 gennaio 2016

pioggia-notte

  1. Molto bella! Sono un po’ in ritardo, comunque buon anno Abner!🙂

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: