da San Miniato al Monte


 

13 dicembre 2015

 

Scendendo,

dopo l’infinito percorso,

mi anticipa in volo una ballerina,

d’argento e nero, d’abito e d’inverno.

 

Come un difficile pensiero,

va raso terra, quasi tra i piedi,

poi nel bosco,

sul bosso e l’alloro si posa

alla discesa.

 

Lei vera come goccia d’acqua,

come bacca arrossata d’inverno,

come legno d’albero e croci.

 

Racconta di vita breve

quindi s’innalza,

da un senso all’essere senza spiegazioni,

all’assillo del vivere ogni giorno,

a questa strana domenica,

lenta.

 

Passo dopo passo

al ritorno

di silenzio e respiro,

come al perdono,

alla semplicità del Credere,

al Dubbio, alla Celebrazione.

 

Abner©Rossi

13 dicembre 2015

 

ballerina

  1. Complimenti.

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: