Luoghi e non luoghi


 

Si è per stereotipate immagini

abbandonando come immondizia,

ciò che è più caro.

 

Salutando inconsapevoli

ciò che servirebbe a noi stessi

(siamo senza veri eredi)

e storia ripetutamente tradita.

 

Tradiamo ogni giorno

per molto meno di trenta denari.

 

Intanto

Le colline della mia infanzia

che mi hanno visto nascere,

sgretolano deluse per l’assenza.

 

Salvo che di parole inutili

non avremo niente da raccontare,

temo,

niente che possa dare il senso

di una mano che incontra,

di occhi che vedano veramente,

di passi fatti per uno scopo,

di spazio occupato per un fine.

 

Abner Rossi

23 novembre 2015

colline

 

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: