L’ombra d’Ulisse


 

È stato più lungo il ritorno

se l’andare ricordo.

Lunghi pensieri sfumano

in aerei ricordi

di trascorsi incerti

senza sceneggiatura e regia.

Oggi

vivo in mondi di memorie

che disturbano l’attesa

del niente che desidero

e del silenzio.

Nessuna persona onesta

può dirsi unico proprietario

di se stesso

Al guardarmi le mani

tutto è ancora lì presente

e non c’è più.

-_-_-_-

Abner Rossi
13 novembre 2015

vecchio

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: