San Martino del Carso (1915)


Trincea delle Frasche (San Martino del Carso 1915)

 

Dal sentiero il silenzio quando sale

per quelle che di frasche

eran trincea.

In basso, ora fiorente, San Martino del Carso.

Fanti in brigata

fermi, al fuoco nemico,

oggi ai sassi rossi dal sangue, d’edera divelti.

Antiche gioventù partite in guerra,

dialetti di penisola lontana,

lettere mai scritte e mai arrivate.

Sogni interrotti di uomini ragazzi.

Ai cippi del ricordo sotterrati, alla voce, le luci di lanterne in trincea, a mano si scavava nel Carso duro quanto sa esserlo la pietra di una patria impietosa.

In quelle fosse una generazione scomparsa forse per un ideale, forse solo per il proprio paese natio, non certo per un’Italia sconosciuta.

Abner Rossi

12 novembre 2015

trincea

  1. Bellissimo ricordo!

    • rocco amedeo
    • 9 dicembre 2015

    Bravissimo Abner! Versi belli,toccanti e appropriati. Vai sempre così e ti auguro ottimo successo.

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: