Mentre dormi ancora


Ore 5,30

Vediamo che c’è da fare stamattina!

Il nero della notte che finisce non va bene,

mescolo un po’ di grigio e poi lo stendo.

L’orsa maggiore,

proprio a sinistra della mia terrazza,

sembra perfetta.

Prendo dal suolo l’umido dell’Arno

e lo porto in vibrazione sulle stelle.

Riposiziono i pianeti che ho davanti

tenendo conto della rotazione.

Abbasso un po’ le luci di Firenze

do alla pietra cittadina un po’ di pace,

un po’ di ombra alle finestre chiuse.

Potrei inserire una meteora cadente,

(come a salutare il tuo ritorno)

del vento leggero, come comprimario,

piccole nubi

e metterle in attesa d’arrossire

mentre arriva l’aurora,

ma l’ho già fatto non ricordo quando.

Aspiro gli ultimi tiri di sigaro,

rientro in casa per il secondo caffè.

A piedi scalzi, silenziosamente,

vengo a guardarti mentre dormi ancora,

trattengo il mio respiro…

 

Sei troppo bella!

Lascio che tutto rimanga com’è,

vorrei accarezzarti, invece aspetto.

 

Abner Rossi

24 ottobre 2015

masterprints2

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: