Categorie
Poesia Teatro

E non saremo mai


E non saremo mai

 

 

Non c’è domanda che io ti possa fare

se mi rispondi sempre

che sei mare.

 

Del resto il nostro incontro

è stato vento,

vento che urlava

per strettoie e forre.

 

Mare che invade coste

e le sommerge,

furia, sudore, corpo a corpo.

 

Non siamo e non saremo mai

pace e silenzio, ferma calma,

la brezza dolce che accarezza

e passa.

 

Siamo fatti di carne, tu ed io

quella carne che uccide

e che germoglia.

 

Di pelle che trema per una carezza,

di scuotimenti improvvisi

e terremoti.

 

Siamo fatti di carne tu ed io

e di natura che non ha domande.

 

 

Abner Rossi

14 ottobre 2012

5 risposte su “E non saremo mai”

Benvenuta passione,è questo l’amore desiderato,ambito,sperato,l’amore fatto di sguardi ,sottintesi,attrazione smisurata,del capirsi senza parlare,del fare l’amore anche senza sfiorarsi…leggendola ci si estranea immediatamente dalla realta’…..ps.qui meriti oltre al voto..la lode!

Parigi sussultava
e noi stregati dalla luna
e annegati
nella luce delle sue labbra
non sapevamo l’eterno
di quell’abbraccio senza fine.

Nella sua eleganza di levriero
dolcemente e momentaneamente
Parigi s’acquietava…

24 Novembre 2004
da: Raccogliendo Giunchiglie Fra Le Spine
Ed.: Nicola Calabria 2007

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.