Miss Alda (omaggio a Alda Merini)


 

Provo sempre fastidio
quando sento

che mi fioriscono gli alluci.

Ho tolto gli specchi dalla mia casa,

per limitare la mia immagine ai tuoi occhi


e nuda mi sento vergognosa e vigliacca


come un paese inutile


dove tutti guardano e nessuno vede.

Provo fastidio anche quando

le mie mani invecchiate

marciscono come rose da troppo recise

e fanno sesso con la mia anima

ipotizzando sceneggiature irreali

di un noi quasi film, quasi commedia,

quasi morte su litorali infiniti.

E tu mi vieni a dire che ti piace

la genialità della mia mente folle,

quando io per anni, in te, ho cercato

solo quel tanto di fisico

che riesce ogni volta a resuscitarmi,

a togliermi il respiro, a portarmi in cielo,

a darmi l’equiparazione divina,

che è il mio unico interesse civile.

Ah se tu sapessi quanto il mio corpo,

aggredito da irriverenti terremoti,

ti adora e ti brama!

Come se tu fossi miracolo,

nozze di Cana, trasmutazione,

pane e vino della mia follia.

Ah se tu sapessi quanto sarò

presente nella mia successiva assenza!

Abner Rossi

(omaggio a Alda Merini)


    • icittadiniprimaditutto
    • 27 gennaio 2012

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    • Annamaria Rossi Bufo
    • 27 gennaio 2012

    Una pennellata che dipinge l’anima di Alda Merini. Poetessa che amo, per i versi e per l’autentica umanità: dolente, sincera e vera, Squarci che mostrano quello che molti usano nascondere. Grazie Alda, grazie Abner.

  1. Reblogged this on annamariacastelli and commented:
    Questa NON è una poesia di Alda Merini ma è stata a lei dedicata da un poeta, uno qualunque, uno dei tanti (si fa per dire), tale Abner Rossi. E, fra tutte le cose dette e scritte di Alda questa mi sembra la più vera, quella a lei più vicina. Grazie Abner, ancora una volta

    • rosanna gazzaniga
    • 27 gennaio 2012

    Notevole, sono ammirata!

    • marisa sarno
    • 14 febbraio 2012

    vado molto cauta con i “poeti” ma ti sto conoscendo e devo dire che apprezzo l’originalità e altro

  2. dove tutti guardano, ma nessuno vede.

    IN QUESTO VERSO C’E’ RACCOLTO IL SENSO DELLA VITA DI ALDA, MA DOPO LA SUA MORTE. PRIMA, NESSUNO VEDEVA E POCHI SAPEVANO MA TACENDO…

  3. spesso mi capita di non trovare le parole giuste davanti a tanto splendore…le tue bastano….e credimi no perchè non ne sia capace,ma perchè mi lascia in trance cio’ che assaporo leggendo❤

  4. …..Ah se tu sapessi quanto il mio corpo, aggredito da costanti e irriverenti terremoti, ti adora e ti brama! ……
    Fantastica!
    Vera!
    Grazie Abner

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: